Super Mamme: come riconoscere i sintomi del burnout materno

Marzo 4 2021
Written by donafrau

donafrau

Il bornout materno è uno stato fisico, emotivo e psicologico in cui tante donne e mamme finiscono per incappare, almeno una volta nel corso della vita. Molte più di quanto non siamo collettivamente e socialmente pronti ad accettare.

Ma come si riconoscono i sintomi del burnout materno?

Le forme in cui il burnout si manifesta sono tante e diverse: tristezza e angoscia croniche, apatia, ridotte capacità di concentrazione, rabbia.

Se sei sull’orlo di un burnout, probabilmente ti sentirai costantemente esausta, priva di energie e di entusiasmo. Nonostante la stanchezza che ti porti addosso, avrai difficoltà a dormire la sera e scarso appetito.

Potrai avere la sensazione che le cose ti sfuggano di mano, che sia sempre più difficile prendere decisioni, anche le più semplici e banali. Avrai difficoltà a restare concentrata sul focus della discussione quando gli altri ti parlano, oppure ti sembrerà di non riuscire a controllare la rabbia e il nervosismo quando tuo marito o tuo figlio fanno qualcosa di sbagliato. Ti sembrerà di non provare passione, gioia, desiderio.

Se ti riconosci in uno o più di questi sintomi, significa che il burnout è vicino. E dopo? Le donne e le mamme che ignorano determinate sensazioni ed emozioni troppo a lungo, finiscono per crollare. Il burnout è precisamente il momento in cui il corpo, la mente o lo spirito abbandonano definitivamente la nave; il momento in cui dici a te stessa e agli altri: “adesso basta. Non sopporterò questa vita un minuto di più”.

La fine del mondo? Assolutamente no.

Le donne che precipitano nel burnout, di solito riescono anche ad uscirne. Ma al prezzo di tanta, tanta fatica. Lo ripeto spesso: il burnout materno è uno stato, non una sindrome. Se ci sei passata, non significa che tu sia pazza. Anzi: è la conseguenza più ovvia e naturale di un problema collettivo molto serio. Quello della responsabilità che socialmente viene delegata alle donne e alle mamme. Le aspettative sulla maternità sono altissime, e questo in molti casi genera frustrazione, sensi di colpa, paure e meccanismi di ricatto psicologico che possono sfociare nel burnout.

Ecco perché bisogna prevenire il crollo prima che arrivi: i sintomi sono un campanello d’allarme, ci avvisano che dobbiamo rallentare.

Dedicare del tempo a se stesse, imparare a dire qualche no, condividere le emozioni e cercare di allearsi con gli altri membri della propria famiglia, accettare i momenti di debolezza e fragilità, recuperare vecchie passioni dimenticate nel cassetto: la Community delle Super Mom allena le mamme a costruire nuove routine più naturali e sane, in cui vivere felici prevenendo i sintomi da burnout. 

Incontrerai tante mamme che, come te, sono arrivate a sentirsi esauste, esaurite e depresse. Ma che, unendo le forze, sono diventate donne, mogli e mamme felici.

Lascia un commento